Derby al Matera, Melfi – Matera 0-3. Le pagelle di Tommaso Taccardi

0
470

Il Matera passa agevolmente a Melfi con una prova che è poco più di un allenamento. Apre le marcature, in avvio, Ingrosso (6′) con un perentorio colpo di testa su calcio d’angolo battuto da Negro che raddoppierà su rigore al 49′  e dopo aver centrato l’incrocio dei pali quasi allo scadere della prima frazione di gioco (42′). A sigillare il risultato ci pensa Armellino, ben smarcato da Iannini in area  (73′) il quale verrà espulso ad una manciata di minuti dal termine per una gomitata assestata al suo avversario diretto.

Le pagelle di Tommaso Taccardi:
22) Tozzo VOTO 6. Il Melfi non preoccupa tanto, quelle poche volte che viene chiamato in causa, risponde presente, buona la sua parata in tuffo al 24′.
28) Ingrosso VOTO 7. Da difensore sigla un gol di testa (6′) e colpisce la traversa con una conclusione di piatto in area (36′). In alcune circostanze, nel secondo tempo, è apparso distratto.
5) De Franco VOTO 6,5. Sempre pulito e attento nel cuore della difesa. Solito impegno e solita affidabilità.
3) Mattera VOTO 6,5. Dalle sue parti non si passa, copre bene le avanzate di Armeno e stringe al centro a dar man forte a De Franco quando serve.
27) Casoli VOTO 6. Poco più che un allenamento il suo stare in campo, affidabile anche sulla corsia di destra, il jolly che ogni squadra vorrebbe avere. Dal 75′ LANINI (SV).
21) Armellino. VOTO 7. Come per incanto, la sua buona prestazione, coincide con il rientro di Iannini dal 1′ che lo innesca al 73′ per permettergli di siglare il 3-0 finale.
8) Iannini VOTO 6. Gioca al piccolo trotto cercando di mettere nelle gambe i 90 minuti. Con il compagno di reparto si trova a memoria, nell’occasione del terzo gol si gira in un fazzoletto e serve palla nel corridoio ad Armellino che sigilla il risultato. Espulsione eccessiva perché, l’ex capitano, pur saltando con il gomito alto, guardava la palla e colpisce l’avversario in maniera del tutto involontaria.
11) Armeno VOTO 6. Cerca di svolgere il compitino assegnatoli nel migliore dei modi. Benino nelle proiezioni in avanti, meno bene nelle fasi di ripiegamento. Da un suo cross vien fuori il fallo di mano da cui scaturisce il rigore.
20) Carretta VOTO 6. Partita anonima, l’impegno non manca, spesse volte con le idee poco chiare in una partita che però offriva poco sotto il punto di vista delle motivazioni.
16) Dammacco VOTO 6. Pronti via e impegna da fuori il portiere Viola in angolo (3′). Si impegna e, in prospettiva, può ritornare utile. Dal 55′ SARTORE (SV).
29) Negro VOTO 7,5. Conclude la sua miglior stagione in carriera con la solita prestazione tutta sostanza e concretezza condendola con un gol e una traversa. Insostituibile. Lo sostituisce al 61′ SALANDRIA (6) che da una mano al centrocampo con la sua freschezza.
All. AUTERI VOTO 6,5.
Ripresenta nel cuore del centrocampo Iannini e la squadra risponde con una buona prestazione riattaccando quell’interruttore che da troppo tempo va ad intermittenza. Buone risposte dai suoi uomini fondamentali e da Dammacco che potrebbe essere utile. Il non fare indossare la fascia da capitano a Iannini fa capire a tutti una sola cosa.. in quello spogliatoio comanda lui che è il garante del progetto Matera.
Adesso i play-off.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here